CALAMARI RIPIENI, UNA DELIZIA COSTIERA

CALAMARI RIPIENI, UNA DELIZIA COSTIERA

I calamari ripieni sono incredibilmente facili, soprattutto ora che è possibile acquistare i calamari già puliti. Se non siamo abituati a farlo, il procedimento può rivelarsi piuttosto confusionario.
Questi calamari fondono nel loro ripieno l’essenza del Mediterraneo: aglio, prezzemolo, pane ed olio d’oliva. L’aggiunta del pecorino fresco o Parmigiano conferisce un tocco non convenzionale, che conferisce cremosità al ripieno.
Fondamentale è l’uso di formaggi freschi, poiché uno stagionato risulterebbe eccessivamente salato e coprirebbe il delicato sapore dei calamari.
Per ottenere un sapore più delicato ed un alito migliore, invece di aggiungere l’aglio nel ripieno, potrebbe essere un’ottima idea soffriggere l’aglio con i tentacoli.
Invece di usare il pangrattato industriale consiglio di farlo a mano: prendere una fetta di pane raffermo, eliminare la crosta e tritarlo grossolanamente a coltello. Se fritte, queste briciolone sono una delizia.

stuffed calamari ripieni
shadow
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Tempo totale: 40 minuti
Dosi: per 4 persone.

Ingredienti

  • 4 calamari
  • 40 g pangrattato
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di pecorino o Parmigiano grattugiato
  • 2 spicchi d'aglio, privati del germe verde interno
  • 2 cucchiai di prezzemolo finemente tritato
  • 3 cucchiai di olio d'oliva
  • sale e pepe
  • 2 cucchiai di vino bianco secco

Procedimento

Nel caso i calamari siano da pulire:
Afferrare i tentacoli e staccarli dalla sacca, tirandoli delicatamente: le interiora verranno di seguito. Estrarre dalla sacca la “penna” (il sottile osso trasparente).
Sciacquare la sacca, pulendola anche all’interno, ed eliminare la pelle facendo un taglio delicato e tirandola. Eliminare anche gli occhi, il becco al centro dei tentacoli, e in genere tutte le parti cartilaginose.
Tagliare i tentacoli e soffriggerli in una padella antiaderente con un cucchiaio d’olio d’oliva e salare e pepare. Nel caso si preferisca cuocere l’aglio cotto, cucinarlo, tritato finemente, con i tentacoli.
Versare i tentacoli in una ciotola e aggiungervi gli altri ingredienti, compreso il prezzemolo, frullati insieme. Mescolare il tutto e riempire i calamari, chiudendoli con uno stuzzicadenti.
Nella padella usata precedentemente per i tentacoli, versare il resto dell’olio e stufare i calamari. Quando saranno leggermente arrostiti, versare il vino e finire di cucinare per 15-20 minuti.
In caso si asciughino troppo, aggiungere un pochino d’acqua. Controllare con una forchetta se sono morbidi, nel qual caso sono cotti.

shadow
Print Friendly, PDF & Email

About the Author

Crescendo in Emilia-Romagna, una regione rinomata per il Parmigiano, il prosciutto di Parma, le lasagne e la pasta ripiena, una parte predominante della mia infanzia l’ho trascorsa in cucina con mia nonna e mia mamma.
Fin dai miei primi anni di vita, ho avuto la consapevolezza che per loro cucinare esprimeva tutto il loro amore per la famiglia. Ricordo ancora con nostalgia quel tepore familiare, e ciò che mi manca di più è il mio pattugliamento attorno ai fornelli, attendendo l’occasione di rubare un boccone.