TAGLIOLINI CON LE ACCIUGHE FRESCHE: UN TOCCO MEDIORIENTALE

TAGLIOLINI CON LE ACCIUGHE FRESCHE: UN TOCCO MEDIORIENTALE

Questi insoliti tagliolini uniscono nella loro salsa gli ingredienti che caratterizzano la cucina Mediterranea: olio d’oliva, acciughe fresche, e l’introduzione di uvetta passa e frutta secca in piatti salati. Questo tocco mediorientale è tipico della cucina delle città italiane che per secoli furono in contatto con il mondo arabo: la Sicilia, la cui cucina fu influenzata profondamente, come testimonia una ricetta come nel caso degli involtini alla siciliana, fu una colonia araba per un paio di secoli, e in modo diverso altre città che si affacciano sul Tirreno e l’Adriatico come Venezia, Pisa, Genova e Amalfi, per esempio.
Ho gustato questa pasta sull’Isola d’Elba, una bellissima isoletta di fronte a Livorno, con una posizione strategica posizione nel Mediterraneo. Ricca di minerali ferrosi e sfruttata sin dall’epoca della dominazione etrusca, Pisa e Genova si sono combattute per il dominio delle coste del Mediterraneo per secoli.
Pisa e Genova, con Amalfi e Venezia, furono definite “Repubbliche marinare” dagli storici del XIX secolo.
Si trattava di città-stato formalmente indipendenti. All’epoca della loro indipendenza, tutte queste città avevano strutture di governo simili (anche se non identiche), nelle quali la classe mercantile deteneva un notevole potere.
Il loro potere e ricchezza furono dovuti dalla crescita economica dell’Europa attorno all’anno mille, insieme ai pericoli delle vie di comunicazione di terra, che resero possibile lo sviluppo di rotte commerciali lungo le coste del Mediterraneo.
Il rapporto con il Medio Oriente fu costante, con varie alternanze di periodi di conflitti, dovuti al loro coinvolgimento nelle crociate e alla competizione territoriale con il potere marittimo bizantino e islamico, e intensi e fruttuosi rapporti commerciali.
Questa relazione complessa che l’Italia ha sempre intrattenuto con il Medio Oriente ha esercitato una profonda influenza sulla sua cucina, come il complesso gusto agrodolce che non troviamo nelle cucine dell’interno.

Linguini with fresh anchovies
shadow
Tempo di preparazione: 50 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti
Tempo totale: 1 ora
Dosi per: 4 persone.

Ingredienti

  • per la pasta:
  • 400 g. farina 00
  • 4 uova
  • per la salsa: 300 g acciughe fresche, pulite
  • 40 g pinoli
  • 3 cucchiai di pangrattato o una fetta di pane raffermo, tritato a coltello
  • 30 g. uvetta, ammorbidita in acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco, finemente trotato
  • 4 cucchiai d'olio d'oliva
shadow

About the Author

Crescendo in Emilia-Romagna, una regione rinomata per il Parmigiano, il prosciutto di Parma, le lasagne e la pasta ripiena, una parte predominante della mia infanzia l’ho trascorsa in cucina con mia nonna e mia mamma.
Fin dai miei primi anni di vita, ho avuto la consapevolezza che per loro cucinare esprimeva tutto il loro amore per la famiglia. Ricordo ancora con nostalgia quel tepore familiare, e ciò che mi manca di più è il mio pattugliamento attorno ai fornelli, attendendo l’occasione di rubare un boccone.